Liceo Scientifico Copernico - Via Ferruccio Garavaglia, 11 - 40127 - Bologna - Tel: 051.4200411 - Fax: 051.633 2100 - PEC: BOPS030004@pec.istruzione.it

La normativa scolastica italiana rende possibile il riconoscimento degli studi effettuati all'estero.

In particolare segnaliamo il Testo Unico sulla scuola n. 297/94, art. 192 (che consente l’iscrizione di giovani provenienti da un corso all’estero senza perdere l’anno, previa un’eventuale prova integrativa su alcune materie indicate dal Consiglio di classe), la Circolare del Ministero dell’Istruzione n. 181 del 17/3/97 (che sottolinea il valore dell’esperienza di studio all’estero e prevede che il Consiglio di classe acquisisca dalla scuola straniera i risultati degli studi compiuti all’estero) e la CM 236/99 (che disciplina l’attribuzione dei crediti scolastici al rientro nella scuola di appartenenza).

 

Pertanto, sulla base della normativa in vigore, il Collegio dei docenti fornisce le seguenti indicazioni ai singoli Cdc, al fine di consentire la proficua prosecuzione del curriculum scolastico agli studenti che hanno scelto di trascorrere un periodo di studio all’estero, e al fine di uniformare il trattamento degli stessi all’interno dell’istituto:

 

1) Lo studente di terza interessato a frequentare il quarto anno all’estero chiede, entro APRILE, il parere preliminare al proprio consiglio di classe; il Cdc, presa visione della richiesta di frequentare un anno o un semestre all’estero, dà un parere preliminare sull’opportunità di tale frequenza, tenendo in considerazione l’andamento scolastico dello studente e le eventuali difficoltà di reinserimento l’anno successivo. Verrà data comunicazione scritta alla famiglia tramite la Segreteria didattica del parere del Cdc E’ dunque responsabilità dello studente tenere o meno in considerazione il parere del Cdc nonché concordare con i propri docenti le modalità di riammissione.

 

2) Il consiglio di classe entro DICEMBRE dell’anno successivo definisce i nuclei tematici fondamentali di ogni disciplina, propedeutici alla classe quinta e lo studente preparerà tale programma mediante studio individuale.Le parti di programma che risultino in seguito già svolte all’estero non saranno oggetto di verifica.Verrà data comunicazione scritta alla famiglia tramite la Segreteria didattica

del calendario degli esami integrativi entro la fine di LUGLIO.

 

3) Lo studente si impegna a recuperare, durante il soggiorno e/o durante le vacanze estive, gli argomenti delle discipline non studiate all’estero al fine di reinserirsi nella classe successiva, secondo le indicazioni del Cdc, e a sottoporsi al suo rientro alle prove di accertamento previste.

 

4) Lo studente che progetti una permanenza all’estero della durata dell’intero anno scolastico o di parte di esso si iscrive regolarmente alla classe successiva (quarta liceo); accanto al suo nome comparirà negli elenchi e in tutti gli atti ufficiali la dicitura “frequentante all’estero ai sensi della CM 181/97, comma 1”.

 

5) Lo studente si impegna a fornire alla segreteria del nostro Liceo, entro la fine dell’anno scolastico, i programmi di studio svolti all’estero e a fornire in tempo utile le certificazioni necessarie al reinserimento nel corso di studi, in particolare quelle relative alle votazioni ottenute e al sistema di valutazione seguito presso la scuola straniera.

 

6) Nella prima settimana di SETTEMBRE si svolgeranno gli esami integrativi,che prevederanno:

 

- una prova scritta di MATEMATICA per il Liceo Scientifico e per l’opzione Scienze applicate;

- prove scritte delle LINGUE non studiate all’estero per il Liceo linguistico

- per tutti gli indirizzi un colloquio sui nuclei fondamentali delle singole discipline già stabiliti e comunicati dal Cdc a dicembre.

 

7) Nello scrutinio di settembre il Cdc, presa visione dei risultati delle prove di accertamento, formula una valutazione complessiva che terrà conto, oltre che dei risultati delle prove integrative, anche della valutazione espressa dalla scuola estera sulle materie comuni ai due ordinamenti, che determina l’inserimento degli alunni medesimi in una delle bande di oscillazione del credito scolastico. Verrà data comunicazione scritta alla famiglia, tramite la Segreteria didattica, del Credito scolastico attribuito, oltre che tramite l’affissione all’albo della scuola, prima dell’inizio del nuovo a.s.

 

8) Per tutti i contatti e per eventuali chiarimenti durante quest’anno lo studente e la sua famiglia faranno riferimento al docente preposto a tale scopo.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.