LICEO SCIENTIFICO COPERNICO

Liceo Scientifico Copernico - Via Ferruccio Garavaglia, 11 - 40127 - Bologna - Tel: 051.4200411 - Fax: 051.633 2100 - PEC: BOPS030004@pec.istruzione.it

 

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

 

 

La Legge 107/15 “al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti” (art. 1, comma 33), prevede che, a partire dall'a.s. 2015/16, vengano svolti nei Licei percorsi di alternanza scuola-lavoro nel secondo biennio e nell’ultimo anno di studio, per una durata complessiva di almeno 200 ore.

 

IL PROGETTO

La progettazione dei percorsi di alternanza scuola-lavoro si inserisce nel contesto delle riforme introdotte nel nostro sistema scolastico negli ultimi anni le quali mirano a sottolineare l’importanza delle competenze e della conseguente interazione tra dimensione teorica e dimensione pratica attraverso il coinvolgimento attivo dello studente. In tal senso, l’alternanza scuola-lavoro diventa una modalità didattica in accordo con il profilo culturale, educativo e professionale del Liceo Copernico.

L’intento è quindi quello di far acquisire agli studenti competenze trasversali, di farli utilizzare le conoscenze acquisite in contesti nuovi e di aiutarli a mettere in atto abilità in un percorso graduale e progressivo per l’inserimento nella vita sociale e lavorativa.

 

LE FINALITA’

Secondo quanto previsto dalla legge, i progetti di alternanza scuola-lavoro sono proposti per:

  • attuare modalità di apprendimento flessibili che colleghino la formazione     in aula con l’esperienza pratica

  • arricchire la formazione acquisita dagli studenti nei percorsi scolastici e     formativi, con l’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro

  • favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali

  • sviluppare la capacità di scegliere autonomamente e consapevolmente,     rafforzando l’autostima

  • offrire     all’allievo un’opportunità di crescita personale anche     attraverso un’esperienza di tipo extrascolastico, favorendo la socializzazione in un ambiente nuovo e la comunicazione con persone che rivestono ruoli diversi

  • promuovere     il senso di responsabilità e rafforzare il rispetto delle regole

  • realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro, consentendo la partecipazione attiva di tali soggetti ai processi formativi.

LE ATTIVITA’ PREVISTE

 

L'alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell'istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con Enti pubblici e privati esterni alla scuola, istituzioni, aziende, imprese, ecc., disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa che non costituiscono rapporto individuale di lavoro.

 

Si articola in fasi progressive e prevede:

  •     un     primo momento formativo e orientativo

  •     una     fase di esperienza pratica e/o di tirocinio

  •     un     momento conclusivo di rielaborazione e documentazione del progetto e     del percorso realizzato.

La scuola sottoscrive apposite convenzioni con gli Enti, le Istituzioni, le aziende ecc. per consentire agli studenti di svolgere l’attività.

Pertanto, essendo l’ASL considerata parte integrante dell’attività didattica svolta durante l’anno scolastico, il comportamento che gli studenti terranno durante lo svolgimento dei progetti influirà sul voto di condotta.

Vengono individuate figure di tutor interni o scolastici e di tutor esterni o aziendali che seguono gli studenti nelle varie fasi del percorso; in particolare i tutor aziendali daranno una valutazione dei partecipanti al termine dell’esperienza lavorativa.

Le 200 ore previste si articoleranno nel seguente modo:

  •     90 ore     in terza    

  •     90 ore     in quarta    

  •     20 ore     in quinta

Questa ripartizione può subire cambiamenti a seconda dei progetti previsti per le singole classi e delle scelte individuali degli studenti.

Sulla base del progetto e degli accordi con il soggetto ospitante, i periodi di apprendimento e le esperienze lavorative si svolgeranno prevalentemente e prioritariamente nel corso dell’anno scolastico (ottobre-maggio), nell’ambito dell’orario curricolare e/o extra curricolare.

Inoltre le attività possono essere anche realizzate, sulla base della decisione del Consiglio di classe, in periodi (ad esempio una settimana) di sospensione della didattica nonché in momenti diversi da quelli fissati dal calendario scolastico (ad es. nel periodo estivo).

Per migliorare l’organizzazione delle attività, per l’a.s. 2016-17, è stato istituito Dipartimento Alternanza Scuola Lavoro composto dal Coordinatore (prof. Sutti), da due docenti collaboratrici (prof.sse Bocchino e Andreatini) e da un gruppo di docenti referenti di Area e, ovviamente, dai tutor interni ai Consigli di Classe.

I compiti del coordinatore del dipartimento e delle sue collaboratrici sono:

  •     coordinare     il Dipartimento,    

  •     svolgere     funzione di raccordo tra il DS e il Comitato    

  •     proporre     progetti di Alternanza ai Tutor dei Consigli di classe

  •     monitorare     l’attività

  •     incaricarsi     della verifica finale    

  •     gestire     le convenzioni

  •     i     progetti e l'applicativo dedicato.

I compiti dei Referenti di Area sono:

  •     fare una ricognizione delle offerte del territorio

  •     prendere     contatti con i soggetti esterni alla scuola

  •     analizzare     e condividere le proposte di progetto con il Comitato scientifico.

 

I compiti dei Tutor interni ai Consigli di Classe sono:

  •     valutare     i progetti da abbinare alla classe e/o al singolo studente,    

  •     sottoscrivere     il singolo progetto,    

  •     monitorare     in     itinere    le attività,    

  •     tenere     rapporti con i tutor esterni,    

  •     raccogliere     i dati finali (valutazione da parte del tutor esterno, ore     effettivamente svolte, valutazione dell'esperienza da parte dello     studente, registrazione dei dati nell'applicativo dedicato).

LE AREE PREVISTE

Sulla base dei profili educativi, culturali e professionali degli indirizzi del Liceo Copernico e in coerenza con il PTOF, si sono individuate 4 Aree in cui far rientrare i progetti di alternanza che si svolgeranno:

 

  •     Area     scientifica

Referenti di Area: prof. Cantoni, Merlo Pich, Ginnetti.

 

  •     Area     umanistica

Referenti di Area: prof.sse Colombo, Rosiello

 

  •     Area     Linguistica

Referenti di Area: prof.sse Tognetti, Federici Monesi